Lunedì, 30 Aprile 2018 16:48

Giornalismo investigativo all'italiana: MIGRANTI E LATTE IN POLVERE (??!?)

Scritto da  redazione

Nelle ultime settimane sembra che il Carlino stia portando avanti un'inchiesta allarmante quanto per ora infondata. Un'inchiesta in cui tutto è presunto: "presunti richiedenti asilo", "presunti immigrati" e "presunto" anche l'utilizzo del latte per "tagliare la droga". Al di là dei titoli allarmanti, quali le fonti? Federfarma afferma di non aver ricevuto segnalazioni ufficiali; il Sert afferma che non ci sono segnalazioni "relative a cocaina o eroina 'allungate' con latte per bambini". E' corretto che, in assenza di riscontri da parte delle autorità, abbiano questo spazio in cronaca i sospetti e le ipotesi non confermate di un cittadino (il segretario comunale della Lega) noto per prendere iniziative in spregio dell'autorità e del rispetto della legalità, e ora improvvisatosi investigatore? Non dovremmo aspettarci che un quotidiano cerchi fonti più attendibili?

Letto 71 volte Ultima modifica il Sabato, 05 Maggio 2018 16:12

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Seguici anche su...


Questo sito aderisce al protocollo d'intesa sulla comunicazione interculturale promosso dalla Regione Emilia Romagna

La carta di Roma è un documento voluto dalle organizzazioni dei giornalisti per autoregolamentare il "trattamento delle informazioni concernenti i richiedenti asilo, i rifugiati, le vittime della tratta ed i migranti nel territorio della Repubblica Italiana ed altrove". 

Leggi la carta - scarica la carta

Occhioaimedia.org è una iniziativa a cura dell'Associazione Cittadini del Mondo
Via Kennedy, 24 - Ferrara - www.cittadinidelmondo.org
Sito non periodico escluso dall'applicazione della Legge 7 marzo 2001, n. 62