Giovedì, 14 Giugno 2018 17:35

La povertà nel (e del) giornalismo italiano

Scritto da  redazione

Nei due articoli segnalati dai nostri lettori vediamo gli stranieri carratterizzati nel modo più disumano possibile. I nigeriani mangiono topi, i rom mangiono gatti; anche se nel secondo articolo si legge che “le due cose ... (cioè l'immagine di una donna che sta cucinando con un fornello e l’assottigliarsi di una colonia felina)... non sono legate tra di loro e non sono state trovate tracce di gatti uccisi”. Forse è ora di dire a questi giornalisti che essere poveri non è ancora un reato.

Letto 190 volte

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Seguici anche su...


Questo sito aderisce al protocollo d'intesa sulla comunicazione interculturale promosso dalla Regione Emilia Romagna

La carta di Roma è un documento voluto dalle organizzazioni dei giornalisti per autoregolamentare il "trattamento delle informazioni concernenti i richiedenti asilo, i rifugiati, le vittime della tratta ed i migranti nel territorio della Repubblica Italiana ed altrove". 

Leggi la carta - scarica la carta

Occhioaimedia.org è una iniziativa a cura dell'Associazione Cittadini del Mondo
Via Kennedy, 24 - Ferrara - www.cittadinidelmondo.org
Sito non periodico escluso dall'applicazione della Legge 7 marzo 2001, n. 62