Mercoledì, 31 Ottobre 2018 12:41

BELLE PAROLE NON BASTANO

Scritto da  redazione
quasi 10 anni fa (Maggio 2009) abbiamo segnalato questo episodio su Occhioaimedia, criticando quel tipo di giornalismo che fa: “...cassa di risonanza per politici che vogliono attirare l'attenzione dei media dicendo cose offensive e volgari nei confronti di certe etnie e di certe religioni. Uno dei motivi perché queste persone ripetono le loro espressioni razziste così spesso e che sanno che hanno uno spazio riservato sulle prime pagine dei giornali, e anche se i giornalisti spesso si disassociano dai sentimenti espressi, il danno è già stato fatto” E nonostante le belle parole di allora: di Dario Franceschini, segretario del Pd – che ha parlato di Rosa Parks e le leggi razziali del 1938 –, di Paolo Ferrero, segretario di Rifondazione Communista – che ha definito la proposta “squalidamente razzista, becera e incivile” – e di Aldo Brandirali del Pdl – che ha dichiarato "L'unico modo per applicare la proposta del deputato è mettere stelle sul petto”– e tante altre belle parole negli anni successivi...... Salvini è ora al potere. Ovviamente le belle parole non bastano.
Letto 59 volte

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Seguici anche su...


Questo sito aderisce al protocollo d'intesa sulla comunicazione interculturale promosso dalla Regione Emilia Romagna

La carta di Roma è un documento voluto dalle organizzazioni dei giornalisti per autoregolamentare il "trattamento delle informazioni concernenti i richiedenti asilo, i rifugiati, le vittime della tratta ed i migranti nel territorio della Repubblica Italiana ed altrove". 

Leggi la carta - scarica la carta

Occhioaimedia.org è una iniziativa a cura dell'Associazione Cittadini del Mondo
Via Kennedy, 24 - Ferrara - www.cittadinidelmondo.org
Sito non periodico escluso dall'applicazione della Legge 7 marzo 2001, n. 62