Sonia Riccitiello

Sonia Riccitiello

Quella che sostiene il vice direttore:

“...Sono perlopiù immigrati di seconda generazione che quindi conoscono bene le nostre consuetudini, sanno muoversi nelle città in cui risiedono. E’ successo in Francia, in Germania, in Inghilterra, in Belgio. E’ la prova che l’integrazione e la società multilculturale non funzionano come dovrebbero nonostante coloro che propongono l’accoglienza senza filtri....” 

non è e mai sarà una prova che la società multiculturale non funziona. Basarsi su numeri così bassi (cioè i terroristi), rispetto alla vastità degli immigrati di seconda generazione, è ridicolo persino da un punto di vista matematico-statistico.

Venerdì, 08 Settembre 2017 11:34

Malaria e ignoranza

Come facciamo a fidarci dei giornali se tra questi ultimi ce ne sono di lontanissimi dalla verità e con il mero compito di incitare all'odio? Leggerne altri, non fidarci della prima notizia che ci viene mostrata.

Ps: Ricordiamo che la malaria non è trasmissibile da uomo a uomo.

Lunedì, 10 Luglio 2017 11:38

Titolo squallido

Libero Quotidiano non si smentisce mai: oltre a presentare la notizia in maniera squallida (da notare la differenza rispetto alle altre testate...), ci tiene anche ad argomentare la sua "tesi" citando altri avvenimenti che riguardano sempre e solo "lo straniero che non paga", trasmettendo ai lettori il messaggio che gli stranieri (ovviamente principalmente africani) sono tutti violenti e pericolosi.

Questo non è semplicemente un articolo offensivo, poichè stigmatizza tutti gli immigrati nigeriani come animali (da notare il verbo "azzannare"), ma è anche l'enfatizzazione dell'accanimento contro gli stranieri, visti unicamente come fonte di crimini e peso sociale.

Nota: Non giustifichiamo alcun reato.

Page 4 of 10

Via John Fitzgerald Kennedy, 24
44122, Ferrara, FE
Tel: 0532.764334

Contatti

This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it. 

Questo sito è una iniziativa dell'Associazione Cittadini del Mondo Ferrara