Attenzione

JUser: :_load: Unable to load user with ID: 88

Ferrara, 2 ottobre 2014 - La ‘polvere bianca’ arrivava dall’Olanda e dal Belgio [...] Un giro pazzesco che arrivava anche in Emilia Romagna dove, il referente dello spaccio, secondo le accuse, era Gentian Ermezi, albanese di 30 anni, arrestato ieri all’alba dai finanzieri del Gico su ordinanza di custodia cautelare, per associazione a delinquere finalizzata al traffico internazionale di stupefacenti [...]

Giovedì, 09 Ottobre 2014 19:23

Rubano in trasferta, arrestati

Erano in trasferta, da Ferrara dove abitano, a Rovigo dove hanno rubato materiale idraulico all’interno di un’azienda di San Bellino: appena dopo il colpo, lui e lei, e dopo un inseghuimento, sono stati arresttai [...] I due sono  L.M., marocchino 28enne, e la ragazza T.A., 26enne, anche lei con precedenti come lui: insieme avevano caricato la propria auto con il materiale idraulico rubato, per oltre una valore di  7000 euro, ed erano poi fuggiti in auto.

Mercoledì, 01 Ottobre 2014 21:23

Razziarono la gioielleria, scoperti e arrestati

....uno dei due ladri bloccato sul bus mentre tentava di tornare in Romania, il secondo è ricercato dai carabibieri...

Martedì, 23 Settembre 2014 17:08

Fa la spesa senza pagare, bloccata

Ha provato a superare le casse del supermercato senza pagare, eludendo il servizio di vigilanza e dopo aver alterato, senza dare nell'occhio, i dispositivi antitaccheggio, ma il suo piano è naufragato sul nascere. E' successo ieri a una 49enne romena, le cui iniziali sono S.E., che si trovava nella zona dei generi alimentari, in un supermercato della centralissima viale Cavour.

Una volta raggunto ha quindi colpito a calci e pugni uno dei militari, che ha riportato diversi traumi. Il marocchino, residente a Savignano sul Panaro (Modena), è stato quindi bloccato e trovato in possesso di circa sei grammi di cocaina, oltre a 1.600 euro. Risponderà di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente, resistenza e lesioni a pubblico ufficiale.

Rintracciato il secondo rapinatore, un marocchino di 24 anni, irregolare in Italia, che insieme a un complice, il 18 agosto scorso, aveva rapinato una coppia di anziani disabili davanti a casa, al rientro dalle ferie. Uno dei banditi era stato denunciato subito dalla polizia. L'aggressione era avvenuta in pieno giorno in via San Vitale: i coniugi, entrambi con problemi di mobilità, stavano scaricando i bagagli dalla macchina, quando due nordafricani si erano avvicinati e avevano portato via due zaini dall'abitacolo.

Un medico 51enne che aveva assistito alla scena aveva tentato di bloccarli, ma si era visto lanciare addosso una bottiglia. Così aveva filmato con il cellulare i due malviventi e poi fatto avere le immagini alla polizia. Uno dei rapinatori, tunisino di 21 anni, era stato rintracciato il giorno successivo in Piazza VIII Agosto. A più di un mese di distanza, gli stessi agenti stamani hanno riconosciuto in piazza Roosevelt anche il secondo straniero che era stato immortalato dal testimone. 

Milano Marittima (Ravenna), 15 settembre 2014 - Un addetto alla sicurezza ha chiamato i carabinieri per segnalare un ambulante che vendeva Rolex falsi a Milano Marittima. I militari lo hanno sorpreso sul fatto e denunciato ma la cosa non è finita lì. Nel pomeriggio infatti, lo stesso ambulante, a cui la merce contraffatta era stata sequestrata, è tornato sul posto per sfregiare l'auto dell'uomo che lo aveva segnalato al 112. Anche questa volta è stato bloccato e arrestato per danneggiamenti aggravati. Si tratta di un 37enne senegalese.

Bologna, 15 settembre 2014 - E’ finito in manette tra gli stand della Festa dell’Unità di Parco Nord. Arrestato per una rapina non ha parlato né fornito le proprie generalità. Non avendo precedenti in Italia si trova quindi nel carcere della Dozza, in attesa di essere identificato. E' il caso di uno straniero, presumibilmente magrebino, che sabato pomeriggio ha spintonato una ragazza per prenderle la borsa, ma è stato immediatamente bloccato dalla polizia.

La Procura voleva disporre il processo in direttissima, ma non avendo il nome dell'uomo, non è stato possibile farlo. Adesso, per procedere, occorre che si inoltri domanda ai paesi del Mediterraneo (come Tunisia, Algeria e Marocco) per poter confrontare le impronte digitali, non presenti negli archivi. Oppure che l'uomo, a cui è stato fornito un avvocato d'ufficio, si decida a parlare. Il tempo massimo di custodia cautelare in carcere è di un anno.

Martedì, 16 Settembre 2014 13:41

Spacciatori liberi poliziotto in ospedale

Gli spacciatori a piede libero, il poliziotto con la gamba rotta. Altro che gioco di parole, provate a chiedere al capo della squadra mobile, Giorgio Grasso. Il blitz che ha coordinato, lunedì pomeriggio a Gorlago, è finito al pronto soccorso. Insieme a dieci agenti della questura più altri 12 del reparto prevenzione crimine di Milano, aveva fatto irruzione in un cascinale di via don Rudelli. La segnalazione di alcuni cittadini di un giro di droga ha trovato conferma nell’arresto di due marocchini trovati con 28 dosi di cocaina. Altri due sono stati bloccati ma sono risultati puliti. Un quinto è riuscito a fuggire disfandosi di 16 palline.

Page 7 of 11

Via John Fitzgerald Kennedy, 24
44122, Ferrara, FE
Tel: 0532.764334

Contatti

This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it. 

Questo sito è una iniziativa dell'Associazione Cittadini del Mondo Ferrara