Opinioni

L’Associazione Carta di Roma è stata fondata nel dicembre 2011 per dare attuazione al protocollo deontologico per una informazione corretta sui temi dell’immigrazione, siglato dal Consiglio Nazionale dell’Ordine dei Giornalisti (CNOG) e dalla Federazione Nazionale della Stampa Italiana (FNSI) nel giugno del 2008. L’associazione lavora per diventare un punto di riferimento stabile per tutti coloro che lavorano quotidianamente sui temi della Carta, giornalisti e operatori dell’informazione in primis, ma anche enti di categoria e istituzioni, associazioni e attivisti impegnati da tempo sul fronte dei diritti dei richiedenti asilo, dei rifugiati, delle minoranze e dei migranti nel mondo dell’informazione. Le Linee…
Giovedì, 27 Ottobre 2016 00:05

Prossima intervista a Moni Ovadia

Scritto da
"Le parole sono importanti, perché il passaggio dalle parole alla concretezza è molto facile, come ha insegnato la storia, come hanno insegnato troppi episodi e tutte le forme di fobia nei confronti dell'altro". Queste le parole di Moni Ovadia, drammaturgo, scrittore e attore teatrale. Noi ragazzi di Occhio ai Media lo abbiamo intervistato sul tema del linguaggio con cui i media raccontano i temi dell’immigrazione e dell’integrazione. Gli abbiamo chiesto quanto peso hanno le parole scelte per descrivere, o per classificare, persone, culture e religioni. Gli abbiamo chiesto se, a suo parere, la discriminazione si costruisce anche così.Presto il video dell'intervista!
Domenica, 18 Ottobre 2009 18:51

I segreti inconfessabili della cronaca nera

Scritto da
Internazionale 16 ottobre 2009 [...] Grazie al cielo, quei tempi sono passati. Ma lo sono davvero? La settimana scorsa, mentre ero al festival di Internazionale a Ferrara, ho conosciuto alcune persone che curano un sito web, occhioaimedia.org, che raccoglie esempi contemporanei di giornalismo troppo insistente sulle origini etniche o impegnato a dipingere gli immigrati come criminali. [...] il comportamento criminale è lo strumento più usato dai giornali per fomentare il razzismo. Per molti lettori e per molti giornalisti, l'ingrediente ideale di un articolo di cronaca nera non è la ricchezza, la rispettabilità o la bellezza delle vittime e degli assassini,…
Mercoledì, 06 Maggio 2009 19:35

Moltiplicare le voci

Scritto da
Internazionale17 Aprile 2009"La stampa italiana è piena di titoli e articoli che in altri paesi sarebbero considerati incitamento all'odio razziale", si legge sulla homepage del sito www.occhioaimedia.org creato tre mesi fa da cittadini italiani e stranieri per monitorare l'applicazione della Carta di Roma. Approvata nel giugno del 2008 dall'Ordine dei Giornalisti e dalla Federazione Nazionale della Stampa Italiana, la carta invita i mezzi d'informazione a coprire in modo corretto e responsabile le notizia che riguardano i "richiedenti asilo, i rifugiati, le vittime della tratta e i migranti". Come molti proposito deontologici, però, c'è il rischio che resti lettera morta. Gli…
Dopo nove mesi di lavori è pronta la Carta di Roma, il codice etico che i giornalisti dovranno seguire nel trattare di immigrati, rifugiati politici, richiedenti asilo. La proposta di elaborarla fu lanciata da Laura Boldrini, portavoce dell'Alto commissariato dell'Onu per i rifugiati, all'indomani del linciaggio mediatico del tunisino Azouz Marzouk per la "strage di Erba", in realtà compiuta, come si scoprì rapidamente, da una coppia di italiani Quella cantonata mediatica non fu che l'ultimo, clamoroso, effetto di un pregiudizio xenofobo che aveva cominciato a manifestarsi fin dagli anni Ottanta. Pregiudizio i cui effetti nocivi vengono sistematicamente confermati da tutte…
Mercoledì, 08 Ottobre 2008 19:39

Comunicare...

Scritto da
Nella consapevolezza che tutti anche non volendo comunichiamo agli altri i nostri pensieri e i nostri affetti e che i mezzi espliciti ed impliciti della nostra comunicazione moltiplicano il proprio bagalio di equivocità e pluralità di significati a seconda della molteplicità dei passaggi e delle relazioni e che, neppure il cosiddetto emittente ha un'esatta corrispondenza e percezione di quanto sarà colto dai riceventi è evidente che è doveroso ricercare con cura ed attenzione che ciò che vogliamo comunicare corrisponda quanto più possibile ai mezzi, (lingua,immagini) che adottiamo per farlo.
Mercoledì, 08 Ottobre 2008 19:32

Indignazione...perché?

Scritto da
Molte cose sono state scritte e sono state dette nelle ultime settimane in televisione e nei giornali, riguardo ai fatti violenti accaduti a Castel Volturno, Milano, Parma e Roma di cui sono stati vittime gli immigrati. Non è facile affrontare l'argomento in modo obiettivo e lucido, visto che sono anch'io un'immigrata, non di pelle oscura, non con gli occhi a mandorla, non arrivata in un gommone, ma senza ombra di dubbio con delle origini ancestrali mettici e dalle quali mi sento orgogliosa ma che nel trascorso degli anni vissuti in Italia mi hanno fatto notare un numero notevole di persone…

Seguici anche su...


Questo sito aderisce al protocollo d'intesa sulla comunicazione interculturale promosso dalla Regione Emilia Romagna

La carta di Roma è un documento voluto dalle organizzazioni dei giornalisti per autoregolamentare il "trattamento delle informazioni concernenti i richiedenti asilo, i rifugiati, le vittime della tratta ed i migranti nel territorio della Repubblica Italiana ed altrove". 

Leggi la carta - scarica la carta

Occhioaimedia.org è una iniziativa a cura dell'Associazione Cittadini del Mondo
Via Kennedy, 24 - Ferrara - www.cittadinidelmondo.org
Sito non periodico escluso dall'applicazione della Legge 7 marzo 2001, n. 62