Attenzione

JUser: :_load: Unable to load user with ID: 62

Venerdì, 08 Marzo 2019 11:38

Sono solo parole

Il 12 Marzo 2018, alle ore 15, la redazione Occhio Ai Media presenta il progetto di monitoraggio e raccolta di articoli che toccano i temi IMMIGRAZIONE e MINORANZE ETNICHE dei quotidiani locali di Ferrara nel periodo febbraio-aprile 2019. In collaborazione con l'Associazione Carta di Roma, L'Università di Ferrara ed alcune classi di scuola superiore ferraresi. Interverrà Paola Barretta dell'Osservatorio di Pavia, co-autrice del rapporto “Notizie di chiusura” Sesto rapporto dell'Associazione CARTA DI ROMA, 2018. Sono invitati a contribuire: - Il Direttore di Estense.com - Il Direttore de la Nuova Ferrara - Il Caporedattore de Ferrara - Il Resto del Carlino. Saranno inoltre presentati i risultati parziali del monitoraggio effettuato nel primo mese.

Venerdì, 04 Gennaio 2019 11:05

Carta di Roma

"Notizie di chiusura", parole che restituiscono immediatamente la situazione politica e sociale che sta attraversando l'Europa di questi ultimi anni. Il Rapporto della Carta di Roma analizza obiettivamente il bombardamento di notizie sulle migrazioni e ne restituisce la risposta assunta dai Media e dalla gente. Si legge ad esempio che "il significativo decremento di arrivi di migranti nella seconda metà del 2017 e nel 2018 non ha coinciso con una riduzione proporzionale del numero di titoli giornalieri".

https://www.cartadiroma.org/…/20…/12/Notizie-di-chiusura.pdf

L’Associazione Carta di Roma è stata fondata nel dicembre 2011 per dare attuazione al protocollo deontologico per una informazione corretta sui temi dell’immigrazione, siglato dal Consiglio Nazionale dell’Ordine dei Giornalisti (CNOG) e dalla Federazione Nazionale della Stampa Italiana (FNSI) nel giugno del 2008. L’associazione lavora per diventare un punto di riferimento stabile per tutti coloro che lavorano quotidianamente sui temi della Carta, giornalisti e operatori dell’informazione in primis, ma anche enti di categoria e istituzioni, associazioni e attivisti impegnati da tempo sul fronte dei diritti dei richiedenti asilo, dei rifugiati, delle minoranze e dei migranti nel mondo dell’informazione.

Le Linee guida per l’applicazione della Carta di Roma sono uno strumento pratico per giornalisti, pensato e scritto da giornalisti. Le donne e gli uomini che hanno realizzato la Carta di Roma hanno incarnato i valori racchiusi nelle carte internazionali dei diritti umani, nelle convenzioni europee, nella Costituzione italiana. La nostra carta costituzionale non é neutra perché si fonda sui valori dell’antifascismo, dell’antirazzismo, dell’inclusione sociale, della solidarietà e della accoglienza. Lo stesso Articolo 21 va letto insieme all’Articolo 3 che vieta qualsiasi discriminazione e sollecita la rimozione di qualsiasi ostacolo che impedisce la piena affermazione della dignità della persona, nessuna esclusa, a prescindere dalla nazionalità, dal colore delle pelle, dalle scelte politiche, religiose, sessuali. Spetta, dunque, anche giornalisti dare esecuzione a questi valori e contrastare chi usa le parole come pietre, chi vuole cancellare differenze e diversità, chi confonde la libertà di informazione con la pretesa di poter diffamare e infangare gli esseri umani, a partire dai più deboli, dai più indifesi a cominciare dai migranti, dai profughi, da coloro che chiedono asilo politico perché scappano da guerre, fame e terrore.

I principi racchiusi nella carta di Roma e nelle nuove linee guida debbono essere assunti da tutto il giornalismo italiano perché rispondono ai principi e ai valori che informano il nostro ordinamento democratico. La Federazione Nazionale della Stampa Italiana fa proprie anche le nuove linee guida e si impegna a portarle all’attenzione del prossimo congresso che dovrà mettere al centro la tutela della libertà di informazione, ma anche l’impegno ad usare le parole per costruire i ponti della conoscenza ed abbattere i muri dell’odio e del razzismo.

www.cartadiroma.org

Giovedì, 13 Luglio 2017 08:38

Nota la differenza

Carta di Roma: "...CNOG e FNSI richiamano l’attenzione di tutti i colleghi, e dei responsabili di redazione in particolare, sul danno che può essere arrecato da comportamenti superficiali e non corretti, che possano suscitare allarmi ingiustificati, anche attraverso improprie associazioni di notizie, alle persone oggetto di notizia e servizi..."

Venerdì, 03 Ottobre 2008 23:50

Carta di Roma

PROTOCOLLO DEONTOLOGICO CONCERNENTE RICHIEDENTI ASILO, RIFUGIATI, VITTIME DELLA TRATTA E MIGRANTI

 

Il Consiglio Nazionale dell'Ordine dei Giornalisti e la Federazione Nazionale della Stampa Italiana, condividendo le preoccupazioni dell'Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Rifugiati (UNHCR) circa l'informazione concernente richiedenti asilo, rifugiati, vittime della tratta e migranti; richiamandosi ai dettati deontologici presenti nella Carta dei Doveri del Giornalista - con particolare riguardo al dovere fondamentale di rispettare la persona e la sua dignità e di non discriminare nessuno per la razza, la religione, il sesso, le condizioni fisiche e mentali e le opinioni politiche - ed ai princìpi contenuti nelle norme nazionali ed internazionali sul tema; riconfermando la particolare tutela nei confronti dei minori così come stabilito dalla Convenzione delle Nazioni Unite sui diritti dell'infanzia e dai dettati deontologici della Carta di Treviso e del Vademecum aggiuntivo, invitano, in base al criterio deontologico fondamentale ‘del rispetto della verità sostanziale dei fatti osservati' contenuto nell'articolo 2 della Legge istitutiva dell'Ordine, i giornalisti italiani a:

osservare la massima attenzione nel trattamento delle informazioni concernenti i richiedenti asilo, i rifugiati, le vittime della tratta ed i migranti nel territorio della Repubblica Italiana ed altrove


Via John Fitzgerald Kennedy, 24
44122, Ferrara, FE
Tel: 0532.764334

Contatti

This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it. 

Questo sito è una iniziativa dell'Associazione Cittadini del Mondo Ferrara